Arte Enrica Barozzi: un’arte legata alla natura e alla bellezza tutta da scoprire

Il post di oggi e’ dedicato all’arte e a un talento italiano, precisamente di Firenze.
Ho intervistato per voi una scultrice-intagliatrice del legno, che ha vinto diversi premi in Italia. Si chiama Enrica Barozzi.

enrica
La foto risale a Dicembre 2007 quando Enrica vinse il Fiorino d’Oro a Firenze.

Ciao Enrica, benvenuta da Whatstrendy.
Ci racconti della Sua attività, come e quando è iniziata.

La scultura ha sempre esercitato un forte fascino su di me, ma un episodio mi ha colpita in modo particolare. Quando ero ancora ragazzina, una zia entrò in casa e posò sul tavolo di cucina, con venerazione e fatica, una scultura in pietra raffigurante una “ Pietà”. Questa zia, una bravissima pittrice, mi spiegò con la profondità di cui solo un artista è capace le caratteristiche di quel meraviglioso “Vesperbild” della prima metà del 1400. Mi affascinò molto.

Finita la Maturità mi iscrissi a Firenze ad un corso di restauro ligneo e cominciai a esuguire I primi restauri, a prendere dimestichezza con il legno e a conoscerne le caratteristiche. Nel frattempo nacque in me il gusto ed il piacere di sviluppare le forme e studiarne le possibili evoluzioni.
Sucessivamente, camminando nel bosco con degli amici, mi capitò di trovare un legno che fece scattare un desiderio inesprimibile di lavorarlo e di estrapolarne la forma che celava in sé. Ricordo di aver detto: questa sarà la prima di una serie di sculture che farò – e così è stato. Naturalmente nel frattempo continuavo ad eseguire cornici, un’altra delle mie passioni, e restauri di sculture o altro.

12242112_10208441481897603_1926993650_n

12272611_10208441481977605_553839329_n

12272618_10208441482017606_1853636274_n

legno

La passione per la scultura si e fatta sentire gia# dall infanzia, quando si improvvisava falegname, costruendo piccoli mobili per le bambole, o giocattoli per i fratelli più piccoli. di certo nascendo in un posto di montagna enrica e stata sicuramente influenzata dal fascino della natura e del legno, che di certo non mancava!

“Mi sono dedicata alla scultura semplicemente perchè ho assecondato la mia naturale inclinazione a trasformare qualunque cosa. Con il legno mi esprimo nel modo più completo. Non mi sono avvicinata alla scultura per strade tradizionali, intendo dire attraverso scuole o corsi specifici, ma poco a poco provando un piacere
particolare nell’eseguire chioccioli e foglie, volute e capitelli, nel restaurare volti e mani di angioletti ecc. E’ naturale che questo richieda una conoscenza dell’arte e degli stili.” racconta Enrica.

orol

Come nascono le sue creazioni? Da dove trova l’ispirazione.
Mi avvicino alle forme in due maniere. Può capitarmi di lavorare un legno solo dopo aver immaginato dentro ad esso la forma che mi viene suggerita, o che in qualche modo intravedo. Può essere un approccio molto lento, ma quando incomincio il lavoro non mi fermo fino a quando il mio occhio non viene più disturbato da elementi estranei, altre volte, invece, incomincio il lavoro su un progetto specifico anche se mi lascio sempre la possibilità di cambiare qualcosa in corso d’opera.

laboratorio
La natura è una fonte di ispirazione costante, ma devo dire che anche l’arte antica mi affascina molto . Il motivo penso stia nel fatto che nel passato, intendo dai tempi più remoti fino a parte del ‘900, veniva apprezzato solo ciò che esprimeva la ricerca del “bello” nelle sue varie forme, mentre ora fa tendenza spesso il contrario, cioè la provocazione, prima di tutto, poi l’orrido e tenebroso, giustificati come ricerca o come espressione dei sentimenti. Solo in questa epoca accettiamo così passivamente il lato oscuro dell’uomo e ne esaltiamo tutta la sua bruttezza!

face

La sue sculture le definisce gioiose e dinamiche, perchè ama il movimento e non la staticità, “perché anche una foglia secca e’ in grado di esprimere vita nel suo tortuoso intreccio così come una melagrana aperta, che sembra offrirci i suoi rubini, è in fondo piena di semi che rigenerano la vita all’infinito.”
La sua arte è quindi anche vitale, ottimista e completamente legata al mondo naturale. Enrica racconta “A questo riguardo mi viene in mente la mia scultura “sassi”, realizzata intagliando un pezzo di legno che si era naturalmente avvinghiato ad un sasso.”

sassi

arte

La mia arte senza il bosco e il legno non esisterebbe.

Alla domanda perche’ una persona dovrebbe comprare le sue opere, Enrica risponde così:
Io vorrei che le mie opere venissero acquistate per amore e per il piacere di poterle guardare, perché io farei così! Inoltre trasmettono buonumore, serenità e un senso di meraviglia. Alcune raccontano storie e leggende passate che tramandano il nostro patrimonio culturale e la sua incredibile ricchezza, penso ad esempio a Pandora, a satiro con ninfa, alla Paura di Isacco ecc. E anche quando non sono legate ad un aspetto culturale e all’arte o alla mitologia classica, sono una celebrazione della bellezza della natura e, a mio parere, avere in casa un oggetto di legno raccolto nel bosco ha un grande fascino e un potere rigenerante. Ci ricorda che anche noi siamo parte del mondo naturale e che dobbiamo amarlo e rispettarlo, cosa che purtroppo molto spesso ignoriamo.

Parliamo dei progetti futuri.

In questo momento mi sto dedicando a piccoli oggetti e a sculture di dimensioni ridotte in modo da limitare le difficoltà di trasporto e di spazio. Sto dedicando anche del tempo a fare degli esperimenti, a giocare col legno in libertà realizzando oggetti di uso quotidiano. In questo momento stanno avendo successo i miei portacellulari. Non posso comunque escludere di dedicarmi di nuovo a cose più grandi in futuro. Sicuramente continuerò a realizzare cornici e sculture di ispirazione mitologica. Inoltre, al momento sto valutando con mio fratello, pittore e decoratore di interni, la possibilità di realizzare una mostra insieme.

candela

cell

cell1

cell2

cell3

labor
Lezioni private di intaglio del legno

Parlando di eventuali vendite ed esportazioni Enrica mi ha raccontato che il mercato italiano finora è stato quello più importante, ma hanno un progetto in corso per vendere in Giappone, cosa che La entusiasma moltissimo.

Ecco dove possiamo trovare le sue opere sul web:

ETSY

JOOI

facebook

Visto il Natale in arrivo Arte Enrica Barozzi vi consiglia qualche idea regalo per i vostri cari
proprio su questo video!

Buona fortuna a Enrica e alla sua magnifica arte!

Leave a Reply