Il giro di mezzo mondo in una sola giornata: L’EXPO

Quando ero in Italia, 2 settimane fa, ho fatto il giro di mezzo mondo in una sola giornata!
Sono stata in Spagna, Irlanda, Stati Uniti, sono passata da Israele, toccando il Quatar, l’Oman e gli Emirati Arabi, per poi finire in Brasile, Austria e Marocco!
Ok, saro’ un po’ piu’ precisa: il giro l’ho fatto interno dell’EXPO, ufficialmente Esposizione Universale Milano 2015 aperta fino a ottobre 2015.

Il tema selezionato per l’Expo 2015 è “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e intende includere tutto ciò che riguarda l’alimentazione, dall’educazione alimentare alla grave mancanza di cibo che affligge molte zone del mondo, alle tematiche legate agli OGM.

La mascotte e la parata dell’expo tra frutta e verdura a ritmi danzanti!
fiera
Il padiglione del Nepal, ancora in costruzione, a causa del terribile terremoto che ha colpito la loro terra. Si possono donare offerte per aiutare la popolazione a riprendersi da questa calamita’ e la possibilità di lasciare i proprio pensieri, dediche e firme.
nepal
Il Belgio dall’esterno mira sul palato, presentando le famose e deliziose patatine fritte belghe!
belgio
La Gran Bretagna presenta il suo padiglione sotto forma di alveare. Una passeggiata tra il verde e la natura ricorda un po’ le distese di prati inglesi fino a salire una rampa di scala dove vi attendono due cose: il ristorante british a base di salmone affumicato, bevande e dolci dell’isola e il maestoso punto nevralgico dell’alveare tutto in acciaio. Una volta dentro questa cupola si sente il vero rumore delle api laboriose in azione! L’unico punto negativo, per me, il tutto risulta freddo e sterile, forse la cupola in legno sarebbe stata più’ naturale e accogliente.
uk
L’Irlanda punta sulle sue bellezze naturali, come l’oceano, le coste, i prati di colore smeraldo e il suo sostentamento nazionale per la coltivazione di prodotti genuini e sani.
ire
Il Vietnam ha attirato l’attenzione di molti visitatori grazie ad un’esibizione con tanto di danza, strumenti musicali e costumi tutti tipici del posto!
vietnam
Che cos’e’ l’aria per voi? L’aria e’ libertà’, vita, l’aria e’amore! Questo e’ uno dei tanti quesiti che si e’ posta l’Austria, il paese che ha proposto uno dei padiglioni più’ belli dell’EXPO!
IMG_4814
560 metriquadri di foresta vera trapiantata nell’area espositiva, ospitano i visitatori affascinati e increduli di essere ancora alle pore di Milano! L’aria che si respira e’ sensazionale. Infatti qui il preciso intento e’ quello di far diventare il respiro un’esperienza sensoriale. I processi naturali vengono supportati da una moderna tecnologia che permette di produrre 62,5 chilogrammi di ossigeno puro ogni ora, pari al fabbisogno di 1800 persone. La gastronomia autoctona non poteva mancare di certo! L’offerta varia dallo strudel a dolci ticipi alla vaniglia, creme di mirtilli e molto altro ancora, tutto di una qualità eccellente.
austria
La Germania, dove il visitatore diventa parte ATTIVA dell’esposizione!
Il padiglione tedesco ricorda un po’ l’Olympia Stadium di Monaco! Se magari gli altri stands si presentano più’ interessanti esteticamente, la Germania preferisce puntare solo ed esclusivamente sul tema centrale di EXPO 2015. la nazione infatti si fa portavoce di un diverso modo di pensare e mira a creare consapevolezza delle forze della natura, fonti essenziali della nostra alimentazione che in futuro dovranno essere protette meglio e utilizzate con maggiore intelligenza. Il centro del progetto non è dato solo da una politica ambientale forte, ma anche dallo straordinario impegno della società civile.
de
Il padiglione propone ai visitatori di Expo Milano 2015 uno sguardo su nuove soluzioni tedesche volte a garantire l’alimentazione del futuro, e li invita a partecipare ATTIVAMENTE in prima persona. Soluzioni stupefacenti tutte tedesche vengono proposte per interagire durante la visita, come semplici cartoncini che posti sotto a un proiettore diventare dei tablet “cartacei”. Oppure ombrelli che girandoloni senso orario proiettano diverse immagini e descrizioni! In conclusione nel padiglione viene presentato anche un mini concerto rap tedesco in cui vengono riassunti tutti i temi imparati durante la visita in maniera simpatica e coinvolgente per grandi e piccini!
ger
La Germania, nella zona all’aperto, ha puntato anche sull’intrattenimento offrendo una vasta gamma di piatti tipici dai salsicciotti ai breztel salati per finire con tanta buona birra! Non mancano neanche musica dal vivo, sfilate di moda e concerti durante tutto l’arco della giornata! Inoltre viene svolta anche una promozione turistica della regione del Meklenburg Vorpommern, appartenente al nord della nazione, con tanto di spiaggetta artificiale, sdraio e comode strutture balneari tipiche del posto per attirare futuri turisti! Nel prossimo articolo vi parlerò della sfilata di moda, interessante dal punto di vista ambientale.
Al secondo piano del padiglione si può ammirare una sorta di giardinaggio, con soluzioni di irrigazione verticale come si vede nella foto.
germania
La Spagna: l’orto dell’Europa!
Essendo un paese mediterraneo ha promosso i suoi molteplici prodotti genuini e di ottima qualità quali il vino, prosciutto, frutta e olive. Rispetto per la natura e soluzioni anti spreco da diffondere da generazione in generazione.
spagna
Il Marocco! Wow, uno straordinario viaggio sensoriale da non perdere!
Qui si compie un vero e proprio viaggio immaginario partendo dal nord al sud del paese, osservando la vegetazione che cambia a seconda dei luoghi e delle temperature. Arance, mandorle, datteri e spezie inebriano l’aria. Per non parlare del profumo delle rose del deserto, rappresentate come una cascata posizionata tra le dune del deserto ovviamente artificiale. Il profumo viene rafforzato da giganti bocchettoni di aria calda posti all’entrata di una sala tinta di arancione, dando la sensazione di trovarsi nel pieno del deserto! Fantastico!
Ovviamente per le signore non puo’ mancare l’olio di Argan per capelli e corpo, il profumo e’ assolutamente stupefacente! Alla fien dell’esposizione si possono comprare prodotti tipici come gli oli, datteri, oggetti da cucina o d’arredamento! Per concludere il viaggio in Marocco vi consiglio di sorseggiare il vero te’ alla menta, dando un’occhiata alla cartina, sbirciando i prossimi padiglioni da visitare.
marocco
Ovviamente per le signore non puo’ mancare l’olio di Argan per capelli e corpo, il profumo e’ assolutamente stupefacente! Alla fien dell’esposizione si possono comprare prodotti tipici come gli oli, datteri, oggetti da cucina o d’arredamento! Per concludere il viaggio in Marocco vi consiglio di sorseggiare il vero te’ alla menta, dando un’occhiata alla cartina, sbirciando i prossimi padiglioni da visitare.
mar

Il Qatar propone una struttura maestosa, un po’come tutti i padiglioni arabi, con tanto di fontane! Troverai descrizione su come si alimentano, i prodotti tipici del posto e le loro strategie per recuperare l’acqua, problema centrale non solo per questo paese.
qatar
Oltre a farsi tatuare con l’henné era possibile indossare l’abbigliamento tipico del posto, così ho fatto che provare questo splendido vestito celeste e dorato, di sicuro comodissimo!
qa1
Gli Stati Uniti si presentano con una struttura gigantesca, quasi come a rappresentare un libro da aprire e sfogliare. Peccato pero’ che all’interno non entusiasta più’ di tanto. Viene rappresentato una sorta di viaggio diviso in 6 capitoli in cui viene proiettato un cartone su come mangiano gli americani, dall’emigrazione italiana a New York e l’importazione degli spaghetti e polpette di carne ai fast food, all a festa del ringraziamento.
usa

Purtroppo in una giornata e’ impossibile visitare tutti i padiglioni, infatti mi sono ripromessa di tornarci per visitare meglio il Brasile con la foresta amazzonica artificiale, il Giappone con i suoi 60 min di fila da fare e molti molti ancora!

Leave a Reply